LA FORM A MATELICA E A FERMO CON "SUONO ITALIANO"

clerici_news_big

Con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana arriva il violoncellista Umberto Clerici

MATELICA-FERMO 29/01/2015 – L’estro interpretativo del violoncellista Umberto Clerici arriva a Matelica e a Fermo. Venerdì 30 gennaio, ore 21, al Teatro Piermarini di Matelica e domenica 1 febbraio, ore 17, presso la Sala dei Ritratti di Fermo (non più al Teatro dell'Aquila, come inizialmente previsto) la FORM presenta "Clerici & FORMensemble: Suono italiano", nel quele l'ensemble d'archi dell'Orchestra Filarmonica Marchigiana si esibirà ancora insieme con il grande violoncellista italiano Umberto Clerici, impegnato nella doppia veste di direttore e solista.
Il “suono italiano” attraverso i secoli. Su questo tema affascinante si fonda il programma del concerto. L’italianità del suono, ovvero il modo tutto particolare con cui la percezione poetica della realtà viene tradotta in musica nell’ambito della nostra tradizione artistica, è infatti l’elemento che lega fra loro i brani qui proposti: splendide composizioni strumentali di autori italiani del passato e dell’epoca contemporanea, da Vivaldi, Verdi e Puccini a Bosso e Sollima, dove al di sopra delle singole diversità di genere e di linguaggio emerge quella chiarezza timbrica, quella semplicità di struttura e quella forte carica sentimentale della melodia, segno di un approccio diretto e sensuale alla vita, che rendono inconfondibile lo stile italiano.
Il programma del concerto attraversa Hell 1 (da "Music for the Divine Comedy") di Sollima, il Concerto per violoncello e orchestra in si min. RV 424 di Vivaldi, Sea Prayer per violoncello e archi di Bosso, Crisantemi elegia per archi di Puccini e il Quartetto in mi min. (versione per orchestra d'archi) di Verdi.