La rassegna FORM-OFF si conclude con il concerto di Danilo Rea

rea_news_big

Ultimo appuntamento all’Aula Magna “Guido Bossi” con DANILO REA MEETS FORM: CLASSIC IN JAZZ

ANCONA 18/05/2015 – Con Danilo Rea meets FORM: Classic in Jazz si conclude la rassegna FORM-OFF, realizzata in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche, gli Amici della Musica “G. Michelli” e con il patrocinio del Comune di Ancona.
L’appuntamento, lunedì 18 maggio alle 21, nell’Aula Magna “Guido Bossi” dell’Ateneo è inserito anche nel programma della prima giornata dell’iniziativa universitaria “Your Future Festival”.
In questo concerto, che vede il contributo di Marche Jazz Network, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana si dedica alla sperimentazione di interessanti contaminazioni fra il genere sinfonico classico e il jazz, proponendo insieme al pianista Rea un’accattivante rivisitazione in chiave jazz di musiche di autori classici come Čajkovskij, Faurè, Ravel, Puccini.
Danilo Rea, musicista vicentino dai vasti e multiformi interessi culturali, ha debuttato nel jazz nel 1975 con Enzo Pietropaoli e Roberto Gatto, formando il Trio di Roma e collaborando, negli anni, con grandi nomi del jazz americano come Chet Baker, Lee Konitz, John Scofield, Joe Lovano e Art Farmer. Nel 1997 dà vita, insieme al contrabbassista Enzo Pietropaoli e al batterista Fabrizio Sferra, ai Doctor 3. Anche in ambito pop, sono numerose le sue collaborazioni, come pianista di fiducia di artisti quali Mina, Claudio Baglioni, Pino Daniele e Gino Paoli.
Ad accompagnarlo in questa eccitante avventura musicale la Filarmonica Marchigiana diretta da Stefano Fonzi, arrangiatore e orchestratore dei brani in programma.
La rassegna FORM-OFF, dal 4 febbraio ad oggi, ha portato all’Università di Ancona grandi protagonisti della scena musicale, con l’intento di promuovere la conoscenza della sinfonica tra i giovani.

Biglietto unico a 10 euro; riduzione speciale a 4 euro riservata agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, in vendita nel giorno del concerto dalle 20:30 nell’Aula Magna.