Soudant e la FORM portano nei teatri la 40 di Mozart

soudant_mozart40_news_big

Jesi, Fabriano, Pesaro e Macerata, le tappe del nuovo appuntamento Soudant’s Series, dal 18 al 22 febbraio

ANCONA 16/02/2016 ─ Debutta al Pergolesi di Jesi, giovedì 18 febbraio (ore 21), il prossimo ciclo di concerti dell’Orchestra Filarmonica Marchigiana dal titolo Soudant’s Series: Mozart 40, curato da Hubert Soudant, Direttore principale della FORM. Il progetto è dedicato, come il precedente appuntamento su Beethoven, ai grandi autori del classicismo viennese, in particolare al genio di Wolfgang Amadeus Mozart.
Alla guida dell’Orchestra, Soudant interpreta un capolavoro, del maestro di Salisburgo, tra i più noti ed amati dal pubblico che ancora, a distanza di secoli, non ha perso nulla della sua freschezza e originalità: la Sinfonia n. 40 in sol min., K. 550, opera di concezione rivoluzionaria, unica nel suo genere e punto di riferimento fondamentale per le successive generazioni di compositori.
Nel programma del concerto la sinfonia è preceduta da un altro splendido lavoro mozartiano, il Concerto per violino e orchestra n. 3 in sol magg. K. 216 nell’interpretazione della violinista Laura Bortolotto, giovanissima promessa del mondo della musica classica, e in apertura di serata dalla Sinfonia n. 3 in re magg., D. 200 di Schubert, lavoro giovanile traboccante gioia di vivere.
Una serata, dunque, di grande musica che verrà replicata sabato 20 febbraio (ore 21.15) al Teatro Gentile di Fabriano, domenica 21 febbraio (ore 18) al Teatro Rossini di Pesaro (in collaborazione con l’Ente Concerti) e lunedì 22 febbraio (ore 21) al Teatro Lauro Rossi di Macerata.